giovedì 31 gennaio 2013

Rito per caricare le Candele da utilizzare durante i riti o le preghiere.

Il seguente rito va effettuato sulle candele prima di utilizzarle. Sia quelle per le preghiere che per i riti. Le candele possono essere caricate e purificate in molti modi. Questo è uno dei più semplici.

Comprare le candele senza trattare sul prezzo, pulirle con olio di oliva o essenza di rose (si compra in erboristeria). Dalle punte verso il centro senza tornare indietro, per i riti che devono attrarre. Dal centro verso le punte, per le candele che servono per allontanare o le preghiere.
Mettere le candele così pulite fuori per sette notti.
Quando la Luna è in fase crescente.
Di giorno vanno ritirate e messe in un posto buio.
L'ottava notte dovete metterle al centro di un tavolo e ricoperte con un panno bianco.
La nona notte mettete le mani sopra le candele per alcuni minuti, dopo tracciare sopra ad esse 7 cerchi con il dito indice della mano destra, imbevuto con la vostra saliva.
Lasciatele al centro del tavolo per tre giorni e tre notti ricoperte con un panno bianco.
Quando le candele non vengono utilizzate devono essere messe in un posto buio, non devono essere toccate da nessuno che non sia colui che esegue il rito o la preghiera.

Mini Riti da fare con le candele.

Per proteggere l'amore tra due persone: Mettere la foto delle due persone al centro del tavolo, accendere una candela rossa a Nord- ripetere per 7 volte la parola Dubiens. Ogni giorno fino alla totale consumazione, lasciarla accesa per 10 minuti ripetendo la parola. Quando si sarà consumata tutta avvolgere la foto e il resto della candela in un panno rosso e sotterrarla vicino ad una pianta  giovane.

Se siete soli e volete trovare l'amore vero: Scrivere il proprio nome sopra un foglio rosso e metterlo al centro del tavolo. Accendere una candela rossa a Nord ed una verde ad Est. Ogni giorno per 10 minuti lasciare bruciare le candele e versare sopra il foglietto 7 gocce di ogni candela. Alla fine avvolgere le candele e il biglietto in un panno rosso e sotterrarlo vicino ad un albero giovane.

Contro il male: Al centro del tavolo la propria foto o la foto delle persone che si vogliono proteggere. Se non si ha la foto scrivere i nomi delle persone a cui si vuole bene sopra un foglio bianco. Accendere tre candele, una gialla a Nord- una verde a Est- una bianca a Ovest. Versare 7 gocce di ogni candela sulle foto o sul foglietto. Ogni giorno sino a consumare le candele. Alla fine avvolgere i resti delle candele e il biglietto o le foto, in un panno bianco e sotterrarlo vicino ad un albero vecchio e forte.

Per coloro che studiano: Sopra un foglio giallo scrivere il nome delle materie che vi risultano più difficili, e mettetelo al centro del tavolo. Accendere tre candele verdi, una a Nord- una a Est- una a Sud.  Ogni giorno sino a consumazione versate 7 gocce di ogni candela. Alla fine avvolgere le rimanenze e il biglietto in un panno verde e sotterrarlo in aperta campagna.

Per trovare lavoro, per il commercio o la fortuna: Sopra una vostra foto scrivete quello che desiderate, mettetela al centro del tavolo. Accendete una candela bianca a Nord e ogni giorno accendetela per dieci minuti, versando 7 gocce sulla foto. Alla fine avvolgete foto e rimanenza delle candele in un panno bianco e sotterrarlo in aperta campagna, dove batte il sole.

Ps: Prima di ogni preghiera o di ogni mini Rito, lavatevi le mani con acqua fredda, passandole poi sopra il fumo dell'incenso. (se lo avete, ma non è indispensabile).

I Riti non danno nessuna garanzia di riuscita. La Magia è un credo, una religione, noi non possiamo fare altro che chiedere, gli Angeli poi decideranno attraverso indicazioni Divine, cosa concedere e cosa no. Per i Riti sarebbe bene creare un angolo apposito, utilizzando sempre lo stesso posto, se possibile. Altrimenti anche il tavolo dove mangiate andrà bene. La fede, l'energia che mettiamo nelle cose può spostare le montagne. Se alla fine non dovesse accadere niente, tutto il rituale ci avrà aiutato a passare qualche momento da soli con la nostra anima, in un silenzio che questa vita caotica ci ha tolto. Sicuramente male non fa. Il male è negli occhi di chi guarda, la Magia non è malefica, in ogni cosa è l'uso che se ne fa, è l'intento malefico o benefico che ci guida. E' l'operatore, il Mago, il Chirurgo o l'Avvocato, che attraverso il proprio comportamento possono rendere benefico o malefico il proprio operato, il risultato ci racconta sempre di come abbiamo lavorato. E se con i mini Riti non avrete quello che vi aspettate, imparate a guadagnarvelo con il sudore della vostra fronte. Allora sì che tutto avrà  un sapore più dolce...

Nessun commento:

Posta un commento