martedì 24 gennaio 2017

La Creazione: parte XV

Dopo l'incontro tra Abramo e Dio, tutti gli uomini della casata erano stati  circoncisi, compreso Abramo che aveva 99 anni. Ma proprio tutti tutti, nessuno era sfuggito a questa nuova regola! Tutti  gli uomini giravano per l'accampamento con le mani tra le gambe, un dolore...ma un dolore che nessuno riusciva a parlarne. Chi si lamentava a destra chi a sinistra, era tutto un lamentio! Abramo non è che stava meglio, ma lui aveva riportato l'ordine e quindi si doveva dare un certo contegno. Ma quando si ritrovava da solo...! Adamo se ne stava di fronte alla tenda...silenzioso, tra il caldo e il dolore non aveva certo voglia di andarsene in giro. Quando improvvisamente apparve Dio, accompagnato da 2 Angeli, in certi giorni amava andare in giro con le guardie del corpo...faceva molto...capo!
Abramo  appena lo vide si gettò ai suoi piedi, era sempre meglio tenerselo amica, se in tempo di buona aveva fatto circoncidere tutti in tempo di pioggia, che cosa gli avrebbe fatto! Nel dubbio si gettò ai loro piedi.
E gli chiese di fermarsi all'ombra per riposare, mangiare e bere acqua fresca...Dio accettò l'invito . Abramo corse nella tenda e disse a Sara di preparare tre pizzette per gli ospiti, Sara iniziò a lamentarsi dicendo che ogni volta era la stessa storia, invitava a pranzo gli amici senza avvertire prima e lei doveva fare tutto di corsa, era in disordine non aveva neanche fatto in tempo a farsi i capelli e la tenda era inguardabile. Borbottando borbottando, si mise a cucinare...e alla fine riuscì a fare la sua porca figura. In fondo era una donna con notevoli capacità, alla fine se la cavava sempre!
Oltre alle pizzette offrì loro carne arrosto, latte fresco e formaggio. Mentre loro mangiavano, lui se ne stava in piedi  guardando i suoi ospiti che mangiavano con un certo gusto, a fine pasto Dio chiese ad Abramo dove fosse la moglie, lui rispose che Sara si trovava nella tenda. Ma come mai tutto questo interesse per la moglie? Ogni volta che lo incontrava sempre troppe attenzioni, troppe domande...Lui era vecchio mica rimbambito!Poi gli aveva offerto già il  pranzo...mica pure la moglie! Questo Dio stava diventando troppo invadente, non si regolava proprio!
Ma Dio non si mosse da lì...disse che sarebbe tornato tra un' anno e Sara allora avrebbe avuto già un figlio. Abramo si preoccupò molto a questa affermazione,ma allora...il patatrac era già successo!? Ma poi alzando gli occhi vide che Sara mostrava un certo interesse per quello che diceva Dio. E tra se e se...rideva pensando a come avrebbe potuto avere un figlio, visto che tutti e due erano molto vecchi, Abramo poi era quasi morto e non se ne era nemmeno accorto, ma quando nel buio della notte lei allungava la mano con pensieri strani ( le donne non invecchiano mai!) niente...niente che desse segnali di vita!
Come avrebbero potuto avere un figlio!?
Ma Dio che si era accorto del sorriso di lei, si era offeso... Niente era impossibile per Lui, figuriamoci un figlio!
Arrabbiato s'incamminò verso Sodoma e dentro di sé  pensava che era giunto il momento di rendere partecipe Abramo di quello che stava per fare, in fondo questo Abramo era un' uomo di cui fidarsi,seguiva le sue indicazioni alla lettera...e poi l'aveva scelto per essere il capo del Popolo Eletto. Così si avvicinò ad Abramo e gli disse che aveva saputo che a Sodoma accadevano cose da Turchi, che il peccato era all'ordine del giorno,ma prima di prendere provvedimenti voleva vedere di  persona, alle chiacchiere non aveva mai dato troppo credito! Così aveva deciso con i suoi angeli di recarsi in loco per vedere i fatti come erano, con i suoi occhi. Prese baracca e burattini ...Sodoma lo' aspettava...! Anche se per non sbagliare...Dio disse agli angeli...d'indossare mutande di ferro...Non andavano mica ad una partita a scacchi..!!

Nessun commento:

Posta un commento