lunedì 14 marzo 2016

La Creazione: parte Quattordici.

Abramo non riusciva ad avere figli e questa cosa gli procurava un certo malessere, un giorno la moglie Sarai (Sara) gli disse che vista la sua ossessione, gli avrebbe permesso di avere un figlio dalla loro serva di nome Agar. All'epoca era normale che in caso le mogli non potessero avere figli, utilizzare le persone al proprio servizio. (Utero in Affitto...?!) La giovane donna restò incinta e cominciò a sentirsi superiore alla propria padrona...allora Sara leggermente turbata disse ad Abramo che avrebbe chiamato Dio a giudice di quanto stava accadendo. Abramo spaventato dell'Ira di Dio, ( Lui si arrabbiava sempre quando le situazioni non prendevano la piega che ci si aspettava!) Disse a Sara che poteva fare della serva quello che voleva ( ormai a letto con una più giovane era andato, cosa che di per se' già era un miracolo! Figuriamoci preoccuparsi di quello che sarebbe accaduto dopo...). Sara trovandosi in una posizione di vantaggio, trattava la schiava in modo aspro e con disprezzo. Fino a quando lei se ne andò dal campo.
Mentre se ne stava nel deserto un'Angelo si avvicinò a lei e gli disse...:" Torna dalla tua padrona e cerca di essere sottomessa.
(Ma come? Dopo che era andata a letto con un vecchio di duecento anni, puzzolente come una capra, ora doveva sottomettersi anche alla moglie, una vecchia acida che scaricava su di lei, tutte le proprie repressioni!) Questi Angeli a volte sono proprio incomprensibili, strani...Come premio, disse l'Angelo, io moltiplicherò i tuoi discendenti, tanto che nessuno riuscirà a contarli... Ecco perché molti di noi sono così figli di M......a, forse discendiamo da lei, dall'altra, dall'amante!
L'Angelo continuò:" Tuo figlio lo chiamerai Ismaele, sarà forte e indomabile come l'asino. La sua mano sarà contro tutti e tutti combatteranno contro di lui ".
(Ma come oltre a quello che aveva passato e che avrebbe passato ancora...pure un figlio come un somaro! Un bullo prepotente che avrebbe messo in cattiva luce sua madre e tutta la sua famiglia!) Ma Agar che alla fine era una donna semplice...chiamo' il Signore che gli aveva parlato...il Dio della Visione ( ma questo vedeva veramente, o era solo un vecchio maschilista che voleva creare problemi?) Da quel giorno il pozzo che si trova in questo posto venne chiamato...il Pozzo del Dio che vede.  
Abramo aveva raggiunto la veneranda età di 99 anni quando il Signore gli apparve, dicendogli che avrebbe moltiplicato il suo popolo a dismisura! ( Ma perché doveva sempre esagerare...!?)
Abramo...!! Continuò Dio...:" Tu sarai il Padre di molti popoli, (ma come non riesco quasi ad essere Padre dei miei figli, figuriamoci di...popoli!) :" Tu e i tuoi discendenti dovrete rispettare il patto con me...ogni maschio che nascerà dovrà essere circonciso!:
(Pure...! Non solo tutta questa gente non si sa' di chi sarà figlia, visto che oramai ho 99 anni. Ma dovranno pure essere sottoposti a tale tortura...Ma Signore non ti sembra a volte di esagerare?)  :"Eseguirete quanto ordinato all'ottavo giorno di nascita, sia che il bambino sia nato in casa, sia che tu l'abbia comprato sia che sia straniero!:
Praticamente non si salverà nessuno e neanche gli si potrà  sfuggire perché Lui è Onnipresente e Tutto vede...
:"Tua moglie non si chiamerà più Sarai ma Sara, da lei avrai un figlio...da lei usciranno interi popoli...anche dei Re!:
( Ma come sta' donna è sterile...non riesce a fare figli. Io sono un vecchio bavoso che non si regge in piedi. Improvvisamente si mette a partorire figli senza fine, nascono popoli e Re! Ma sei sicuro Signore che non sei andato fuori di boccia, sotto sto sole del deserto? Non è che tante volte ti sei fatto prendere la mano dall'Onnipotenza? Comunque pure Sara non è più una bambina..a 90 anni, siamo sicuri...di riuscire...?) Mille domande giravano per la testa di Abramo...ma non è che tante volte questo Dio non stava tanto per la quale!...
:" Proprio Sara ti darà un figlio...e tu gli metterai nome...Isacco!!:
Era impossibile...ma quando Lui si metteva in testa una cosa!!! Anche gli Angeli avevano...rinunciato...

Nessun commento:

Posta un commento